• Home
  • News
  • Vetrine arcobaleno per il Gay Pride: aderiscono 32 negozi del centro

Vetrine arcobaleno per il Gay Pride: aderiscono 32 negozi del centro

  • Blog

Il concorso era partito in sordina, promosso da tre commercianti. L’obiettivo: intercettare i partecipanti alla manifestazione

Il progetto era partito un po’ in sordina solo un paio di settimane fa, ma la risposta dei commercianti del centro di Lugano è stata rapida e piuttosto entusiasta, tanto da promettere di tingere il cuore della città dei colori dell’arcobaleno in occasione del prossimo LGBT Pride. O almeno le sue vetrine.

Si tratta del concorso “Vota la vetrina arcobaleno e vinci”, iniziativa promossa da tre negozianti per intercettare i visitatori del Pride 2018 - Lugano che ha già raggiunto in poco tempo le 32 adesioni. «Sono entusiasta di questo progetto», confessa Lorenza Sommaruga, titolare di Bijoux-io, che con Micaela Zambelli (La Signora degli Anelli) e Lara Monica (MEA Milano Outwear) ha avuto l’idea del concorso. Con un tamtam «molto veloce» ma anche con una buona dose di «volontà», sono subito riuscite a coinvolgere molti colleghi: «Ancora più persone avrebbero voluto aderire, ma purtroppo c’era una data limite», precisa.

«L’avrei fatto anche per Picasso, la Bacchica o Sapori Ticino» - Sommaruga appoggia il pride e il suo messaggio, ma trova che qualsiasi evento in città vada messo in risalto: «L’avrei fatto anche per Picasso, la Bacchica o Sapori Ticino, ma a volte manca la comunicazione», afferma. La differenza l’hanno fatta gli organizzatori («Ci hanno dato una mano enorme»). Parlare con organizzazioni più grandi e più istituzionali, invece, «è quasi impossibile», lamenta.

Il Pride 2018 - Lugano: «Siamo contenti della risposta dei commercianti» - «Siamo estremamente contenti della risposta dei commercianti: con la loro apertura ed entusiasmo dimostrano ancora una volta lo spirito di inclusione che prevale in città», dichiara il presidente del Pride 2018 - Lugano, Mattia Modini. «Confidiamo che il concorso spinga molti visitatori e residenti a scoprire (o riscoprire) i tanti negozi e attività del centro», aggiunge.

Il concorso - Il concorso prevede che in occasione del Pride i negozi allestiscano una vetrina a tema “Arcobaleno”, che con i suoi colori è il simbolo del movimento di liberazione omosessuale. Visitatori e residenti, poi, potranno votare la loro decorazione preferita attraverso delle cartoline disponibili nei commerci partecipanti. In premio buoni fino a 150 franchi nei negozi coinvolti.

«Spero che il pride diventi un appuntamento annuale» - Lorenza Sommaruga è entusiasta dell'opportunità creata dal pride: «Sono straordinari l’allegria, la novità, gli eventi culturali, l’energia, il dibattito e, prevedo, l’indotto che il pride ha già portato a Lugano», sottolinea. «Mi piacerebbe che diventasse un appuntamento annuale come a Zurigo», si augura.

Alla sua prima edizione nella Svizzera italiana, il Pride 2018 - Lugano avrà luogo da lunedì 28 maggio a domenica 3 giugno con una settimana di eventi quali spettacoli teatrali, di danza, cinema, poesia, musica e sport. La tradizionale parata LGBT sarà sabato 2 giugno sul lungolago. Gli organizzatori prevedono almeno 6mila partecipanti.

Fonte: Tio

TicinoPride

Seguici